Pubblicato da: faustocolombo | 16, giugno, 2010

Ancora esami…

Dunque, dicevo, ieri avevo esami. Dovevo registrare almeno quaranta studenti che di fatto avevano già meritato il voto attraverso preappelli e relazioni varie, e così se ne è andata un’ora e mezza. Morale della favola, non ho avuto neanche mezzo secondo per esaminare gli studenti di teoria e tecnica dei media, con cui quest’anno – inutile girarci intorno – ho avuto un rapporto un po’ speciale. Abbiamo cominciato studiandoci da lontano. Abbiamo avuto uno scazzo di notevoli dimensioni. Infine abbiamo finito in gloria, con un bellissimo ultimo mese dedicato all’immaginario italiano.

Nel pomeriggio, uno di questi studenti (in realtà uno dei miei preferiti, ma non andateglielo a dire), è entrato nel mio studio. Mi ha detto più o meno questo: Prof, lei ha fatto un bel corso quest’anno. Mi è piaciuto molto. Ma all’esame io mi aspettavo di finire dialogando con lei. Invece lei era indaffarato a fare altro, e l’esame è stato bello, ma non quello che avrebbe dovuto essere, per assomigliare al corso. Ecco, volevo dirglielo.

Si è alzato. E’ uscito. Io mi sono accorto di essermi comportato come quando – ai tempi in cui tiravo di scherma – riuscivo a fare un’azione perfetta ma alla fine non toccavo per un’inezia: perché avevo sbagliato misura, perché stringevo troppo l’arma tra le dita, perché chiudevo gli occhi all’ultimo momento. Un’azione perfetta ma non del tutto. Quindi non un’azione normale. Un’azione imperfetta. Ecco. Mi sono detto. Eri a un passo, ma ti sei fermato prima. Si meritavano qualcosa in più e tu non gliel’hai dato.

Intanto lo studente è arrivato alla porta. Si è girato. Mi ha detto: Comunque grazie di essere stato un insegnante, con noi. Davvero. Ed è uscito.

Gli ho urlato dietro un grazie. Poi fra me ho ripetuto grazie. Lo sono stato. Ma non abbastanza.

Buon vento.

Annunci

Responses

  1. Sembra siano passati secoli.

    Ero tra gli ultimi, per quell’afoso appello estivo, trafelata dopo il turno di lavoro. Esame di Teorie e Tecniche dei Media, tanti anni fa, anni prima di Boom, ere geologiche prima di questo blog. Ricordo ancora l’aula, al piano terra, e quella sensazione, tipica delle sessioni di giugno, di tensione mista alla voglia di chiudere i libri e tornare a casa, vicino al mare.

    Questo esame, in particolare, aveva per me un senso speciale: era l’ultimo esame del triennio con il professore che avevo più stimato, quanto di più vicino alla mia idea di docente universitario avessi incontrato. E poi, Teorie e Tecniche dei Media: era decisamente il mio campo d’elezione 🙂

    Il professore attendeva il mio turno. Era evidentemente triturato da una caldissima giornata d’esame, stremato dal caldo e dall’aver probabilmente sperimentato tutte le possibili varianti di domande sul manuale. Mi siedo al mio posto pensando, come tutti gli studenti, che una certa punizione divina si abbatterà su di me per aver sostenuto l’esame a fine giornata.
    Il professore apre il mio libretto e – sorpresa! – fa una o due battute sul mio cognome e sul mio luogo di origine. Poi commenta brevemente l’evidenza: è distrutto dalla giornata. Inizia l’esame vero e proprio: preciso, dialogato, interessante. Con un ascoltatore attento, dall’altra parte – ed io che mi sento rinfrancata, ed onorata. L’esame termina in quello che sembra un tempo sin troppo breve, ed il professore, segnando il voto, si ferma un attimo a pensare e butta lì un commento ‘Lei è brava, lo sa? Continui così.’

    Non sono riuscita, in quell’occasione, a dire tutto quello che mi passava per la testa. A ringraziare il mio professore per avermi saputo indicare con passione vera ciò di cui avrei voluto occuparmi, cosa sarei voluta diventare. Gliel’ho scritto, dopo – e l’ho scelto, una fra tantissimi, come mio professore di tesi. Due volte.

    Per bilanciare una sessione storta, glielo scrivo ancora. 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: