Pubblicato da: faustocolombo | 9, giugno, 2010

Il debole potere della verità

Ci sono tanti modi di immaginare la verità, quanti ce ne sono di immaginare Dio. Sapete com’è: ci sono quelli per cui Dio non esiste: solo punti di vista sul mondo, tutti legittimi. Ci sono quelli per cui Dio è talmente forte ed evidente che chi non vuole riconoscerlo è un imbecille, o in malafede. Ci sono quelli per cui Dio è distratto, e non si interessa agli uomini, per cui è inutile che questi ultimi si interessino a lui. E quelli per cui Dio è presente dalla parte di chi gli crede, e solo da quella. Per alcuni Dio è forte, e non cessa di manifestare la sua onnipotenza. Per altri, ma mi sa che sono pochi, Dio è debole, per via del suo amore e del suo rispetto degli uomini. Dio è debole perché è disposto a perdere le sue battaglie terrene fino alla morte. Perché il suo perdono è l’arma autentica e invincibile, ma non c’è verso di farlo capire, se non lo vuoi capire. Questo Dio che si commuove e piange per i dolori degli uomini, che sembra impotente contro il male che sono in grado di combinare. Che abbraccia e consola, ma non evita i dolori: soltanto, li condivide e li prende su di sé. Questo Dio mi ricorda la verità.

Quando si guarda all’oggi, alla menzogna pubblica continua, massiccia, che annichila i fatti, stravolge i linguaggi, esautora i testimoni e seduce o uccide le istituzioni, viene da chiedersi se la verità è morta per sempre, o almeno è malata terminale. La mia risposta è questa: la verità è debole. Come Dio. Ma non possiamo vivere senza se la sentiamo nostra. Non possiamo smettere di testimoniarla e di batterci per essa. So che a volte non sembra una consolazione. Ma i tempi cambiano. Se la menzogna dura, le menzogne almeno muoiono. E si può sperare nella inossidabile debolezza della verità.

Buon vento.

Annunci

Responses

  1. ciao fauso,

    scusa, sono completamente fuori tema, però oggi su “nazione indiana” è apparso una specie di reportage video del convegno “mediascapes”. così, ecco il link:

    http://www.nazioneindiana.com/2010/06/09/photoshopero68-mediascapes-videoreport/

    giuseppe


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: