Pubblicato da: faustocolombo | 30, ottobre, 2009

Alla rinfusa

Riprendo i temi di ieri, in ordine sparso. E ne aggiungo anche uno, crepi l’avarizia.

Il nuovo è che il mio amico e collega James Katz, uno dei più noti studiosi mondiali nel campo della sociologia dei media, verrà a tenere una lection magistralis nella mia facoltà. Trovate le indicazioni precise qui. L’argomento è interessante, perché la tesi di Katz è che tutta l’enfasi sul ruolo della rete nell’attivazione partecipativa funziona magari molto bene a proposito del momento elettorale, ma non è detto che poi sia altrettanto dimostrata nella gestione ordinaria della politica.

E adesso, gli altri temi.

Il primo per me è che vado a Tokyo, per la prima volta nella mia vita, per un’interessante occasione di raccontare il nostro Paese e i suoi media. Ne approfitterò per mettere ordine nella prima parte del libro che sto scrivendo. Con un certo orgoglio, di cui mi scuso, vi pubblico anche la locandina di questo evento: Waseda.

Ora, la questione università. Sto leggendo la versione integrale del decreto Gelmini. La prima cosa che colpisce è che per completarlo ci vorranno un complesso passaggio parlamentare e diversi decreti attuativi. Non voglio fare il profeta di sventure, ma credo che la riforma non si farà in questa legislatura.

Quanto ai contenuti: sono ostile all’idea di abolire l’assunzione a tempo indeterminato per i ricercatori e sostituirla con un contratto a termine, alla fine del quale si può o meno essere assunti a tempo indeterminato dall’università: non mi sembra che favorisca i giovani, ma che li penalizzi. Trovo poi risibile che si annunci questa cosa sui giornali sottolineando che così facendo i giovani possano entrare in università in ruoli docenti “prima dei 36 anni, anche a 30”. Qualcuno spiega per favore a questi campioni di intelligenza e di esperienza universitaria che è già così adesso? Io sono diventato ricercatore a 31 anni. Come o fatto?  sono distratti mentre facevo il concorso?

Buon vento, ragazzi

p.s. lo so lo so che dovevo anche parlare di Youtube, ma non vorrete mica che non mi lasci più niente per il prossimo post, no?🙂


Responses

  1. Beh, la locandina con scritte giapponesi e’ una chicca strepitosa, fossi in lei l’appenderei in camera!🙂

    Buon Vento verso Oriente!

  2. Giusto una segnalazione.
    Anch’io (diventato ricercatore a 29 anni e associato a 34) sono rimasto stupito leggendo sui giornali che il disegno di legge sull’università avrebbe abbassato l’età di ingresso in ruolo del personale accademico da 36 a 30 anni… Ma cosa cavolo scrivono i giornalisti??? Beh, adesso ho scoperto cosa scrivono i giornalisti: scrivono quanto compare in un comunicato stampa del Ministero (che mi è capitato oggi fra le mani), nel quale si fa una sintesi dei punti salienti del provvedimento…

    Ora, che i giornalisti siano ignoranti in materia di università mi sta bene, che lo siano gli addetti stampa del ministero dell’Università mi sta un pochino peggio….

    Ciao e salutami Goldrake e Mazinga se li vedi….

    Marco


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: