Pubblicato da: faustocolombo | 22, settembre, 2009

Un giorno di politica vera

In occasione delle primarie, ho assistito a un dibattito presso un circolo provinciale del PD, per la presentazione delle liste legate ai tre candidati. Lo scenario è stato un piccolo circolo brianzolo, una stanzetta che poteva contenere si e no quaranta persone (e infatti le conteneva). Presentazione delle mozioni da parte di tre rappresentanti. Organizzazione delle votazioni (molto complicate). Dibattito vero e proprio. E lì, mi si è spalancata la bocca. Ho sentito parlare professori, studenti, operai e artigiani, di ogni età e livello di istruzione. E ho sentito discorsi seri, e veri. Gente che non parlava solo del qui e ora, ma del Paese intero e del futuro. Gente che si preoccupava dei figli, dei padri, dei primi e degli ultimi. Gente che sapeva quel che diceva. Insomma, ho risentito la voce della politica.

Siccome la penso come la penso, ma questa nave accoglie tutti, anche chi non la pensa come io la penso, vi dico che cosa voglio segnalare: non importa che quello fosse un circolo PD. Conta che fosse un posto dove si parlava di politica e dove ciascuno si poteva esprimere. Quando si critica chi fa politica si critica spesso questo tipo (e questo stile) di scambio, non le idee che si professano. L’argomento è che si tratta di discorsi inutili, cui si contrappone il cosiddetto “fare”. Ed è appunto questo che mi preoccupa. Ho sentito cose più sensate in un’ora lì che in una intera stagione a Porta a Porta. E so quello che dico. Vorrei che tutti quanti, di destra e di sinistra, ricominciassero a confrontarsi così, come mi è capitato di constatare in un piccolo circolo della Brianza.

Quella è la politica, quella vera. Il resto è solo (inutile) spettacolo.

Buon vento, naviganti.


Responses

  1. è così. Faticoso ma così
    Roberto C.

  2. Che bella la politica vera. Ho vissuto qualcosa di simile ieri sera, in un piccolissimo circolo di un paese della zona della Martesana. Venti persone che hanno spento la tv, sono uscite di casa e si sono messe ad ascoltare. Ascoltavano anche me, un totale neofita della politica attiva che a ‘sto giro ha deciso di impegnarsi in maniera diretta per la prima volta. C’è un’Italia che nessuno racconta. Che forse è minoritaria. Ma che ha in testa delle idee. Farla crescere, è la vera sfida della politica.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: