Pubblicato da: faustocolombo | 7, febbraio, 2009

Aggiunte al decalogo del barone…

Cari naviganti, non provo neanche a nascondervi che dalla tolda della nave assisto con crescente preoccupazione alla tempesta che si avvicina: cose molto gravi accadono, e prima o poi occorrerà parlarne. Non ci dormo la notte, pensando a come parlare sulla vita e la morte di Eluana, sui forum che attaccano questo e quello, sulle convinzioni vere e presunte, sull’ormai esplicito conflitto dei poteri in cui ne va della democrazia.

Ma datemi tempo, diamoci tempo, per favore.

Intanto, più leggermente, provo a dire ancora qualcosa sul mio mestiere. Una collega mi scrive che avrei dovuto aggiungere all’eptalogo del professore universitario: “sii orgoglioso”.

Ci ho pensato: sì: essere orgogliosi del proprio mestiere, come di qualunque mestiere. E essere orgoglioso di essere un intellettuale, con la sua missione. Che parola grossa, vero? E quale sarebbe la missione dell’intellettuale? Come dico sempre ai miei studenti: testimoniare che le cose possono esser diverse da come sono. Il presente è frutto di scelte passate. Il futuro è frutto di scelte presenti. Possiamo sempre fare qualcosa, misurare anche nella dimensione del futuro il peso delle nostre azioni. E quindo prefigurare diversi futuri possibili. Poi scegliere. L’intellettuale dovrebbe essere quello che squaderna i futuri possibili, i presenti possibili.

Da quest’anno, come ho raccontato, faccio lavorare gli studenti. Ascoltano delle mie analisi, poi le replicano su un oggetto a loro scelta. Ve ne ho pubblicate qui sul blog ormai diverse, e altre sono già pronte. Ecco, quando li vedo lavorare, quando parliamo delle loro intenzioni di analisi magari prendendoci un caffé, quando guardo i loro occhi accesi dalla curiosità capisco che ho davanti dei potenziali intellettuali. Possono agire sul presente, possono agire sul futuro.

Si. Sono orgoglioso di fare questo lavoro. Sono orgoglioso del loro lavoro.

Buon vento

Annunci

Responses

  1. Che belle parole prof.!!!

    Lei ha parlato di presente e di futuro inquadrando il discorso in relazione alla Sua professione, ma credo che molte tra le Sue frasi potranno tornarci utili per la complicata quatione che ruota intorno ad Eluana (ad es., “Il presente è frutto di scelte passate. Il futuro è frutto di scelte presenti”). Anch’io sento un gran bisogno di parlarne, di confrontarmi, ma sono ancora in una fase di riflessione molto personale… ne riparliamo a lezione?

    Buon vento…

  2. Credo che il guaio peggiore oggi…è che nessuno si ferma a pensare e probabilemnte tutto quello che sta accadendo è frutto di un male marcio dentro il nostro paese…
    C’è bisogno di pensare e di parlare….parliamo per favore, spiegatemi perchè siamo arrivati ad approvare un disegno legge che prevede schedature per i clochard, la possibilità dei medici di denunciare gli irregolari, perchè siamo arrivati ai livelli estremi che la vicenda di Eluana ci sta dimostrando…perchè stiamo giocando con la parola democrazia….c’è veramente bisogno di capire cosa e come stiamo costruendo il nostro futuro…
    buon vento!

  3. Anch’io non ci dormo la notte su questa terribile storia. La vita e la morte ridotte a battute da bar, la democrazia che va in briciole e tutti sul Titanic, a ballare il valzer mentre la nave affonda.

    Ho paura, una paura che non riesco nemmeno a dire. Il rischio è che la mia indignazione e la mia rabbia si trasformino in afasia, pietrificazione, silenzio. E non me lo perdonerei.

    A proposito del nostro lavoro tu parli, giustamente, di orgoglio. Io aggiungo “responsabilità”, nei confronti di chi si aspetta da noi molto, molto più di quello che noi stessi immaginiamo. Questo io respiro tutti i giorni, questo mi fa andare avanti a testa bassa contro ogni buonsenso in un lavoro che molti considerano giustamente anacronistico e che a volte, lo sappiamo bene, sfiora il patetico. Ma quando entro in aula e li vedo lì davanti, con quegli occhi e quei sorrisi, allora passa tutto e mi sento al mio posto.

    Facciamo qualcosa, Fausto. Facciamo qualcosa.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: